Ritorna “Versando Torgiano”: cultura, tradizione, arte e sapori si fondono insieme per dar vita a due entusiasmanti fine settimana in cui olio, vino e terrecotte sono i protagonisti.

Sabato 10 Novembre, alle ore 17.00, avrà luogo la XVII° edizione di “Vaselle d’autore per il vino novello”; espongono: Riccardo Biavati, Antonella Cimatti, Tomo Hirai.

Inaugurata con la prima edizione nel 1996, si è subito imposta come un importante evento artistico, la cui particolarità è quella di mettere in relazione l’opera di grandi maestri contemporanei, con la tradizione antica e popolare delle terrecotte. La vasella è il tradizionale boccale umbro caratterizzato da uno sproporzionato quanto funzionale orlo la cui forma ricorda il becco di un pellicano. Durante la manifestazione, vengono quindi presentate ogni anno nuove interpretazioni della tradizionale vasella, realizzate da tre grandi artisti contemporanei. Il ripetersi della manifestazione, organizzata dal comune di Torgiano e dalla Provincia di Perugia, con la collaborazione della Fondazione Lungarotti e la preziosa consulenza del direttore artistico Nino Caruso, ha così permesso alla Città del Vino di Torgiano di disporre di una preziosa collezione di “Vaselle d’Autore” che ha trovato una stabile collocazione espositiva all’interno di Palazzo Malizia di Torgiano.

Nel secondo fine settimana si svolgerà la manifestazione “Ampolliere di giovani artisti per l’olio nuovo”, ideata tre anni fa per festeggiare i quindici anni di “Vaselle d’Autore per il Vino Novello”, che coinvolge gli studenti delle Accademie di Belle Arti sia italiani che stranieri. Questo nuovo evento unisce l’arte delle terrecotte e l’olio nuovo, che è anche un momento significativo per il lavoro nella nostra campagna: la raccolta delle olive. Inoltre, verrà allestita una mostra di un importante maestro ceramista del ‘900: Pietro Melandri. Il tutto sarà incorniciato dalla natura rigogliosa delle colline, dalle affascinanti mostre, dai concerti in programma, dal caratteristico mercato dei prodotti tipici e artigianali, dai gustosi piatti della tradizione proposti dalla taverna e dai ristoratori, per celebrare insieme il vino e l’olio novello. “Versando Torgiano” si concluderà con un grandioso corteo storico: dame e cavalieri, giochi di bandiere, arcieri, balestrieri, duelli e tamburi medievali coloreranno le vie del paese.

Share on TwitterShare via email